sabato 3 gennaio 2009

Shiatsu: La sapienza nelle mani

Toccare nell'ascolto
Ogni tensione o altro elemento di disturbo, si ripercuote nel nostro corpomentespirito, come rottura di equilibrio interno. A livello organico potremmo avvertire rigidità o contrazione muscolare e talvolta dolore. A livello psichico, potrebbe risentirne la qualità del sonno, l’umore, l’emotività, le relazioni. Per quanto riguarda “Lo Spirito”, potremmo sentirci scollegati. Che fare se ci dovessimo trovare in una di queste situazioni? Naturalmente ciascuno di noi cerca di aiutarsi come può e in base al proprio sentire e conoscenze. Spesso, la maggior parte delle persone ricorre alle pillole, “magiche” ma se il “magico” è momentaneo, dove altro cercare per essere alleviati dai disturbi o malesseri. 
Bè, da qualche parte hanno sentito parlare dello “shiatsu”, che sarà mai questo shiatsu. Si è sentito dire che faccia bene, ma a cosa? Se le persone sono fortunate, nell’incontrare un professionista serio, faranno sicuramente un’esperienza importante. Sperimenteranno quanto sia efficace una tecnica energetica per il riequilibrio e l’armonizzazione del proprio” corpomentespirito” poiché, ogni buon trattamento, sempre procura un cambiamento, avvertito dal ricevente come rilassamento, leggerezza. 
Arrivano con indolenzimenti vari, ma spesso a fine seduta si accorgono che il dolore è sparito. Che magia quando questo accade! Dallo sguardo cogli lo stupore, ti fanno sentire un mago! Ma con i piedi ben piantati a terra “si spiega: è la tecnica che funziona, sono i punti di agopuntura che rispondono alla stimolazione, è la moxa che agisce con il suo calore, sono i meridiani che si riequilibrano, sono il sangue e il Qi insieme a circolare con ritrovata fluidità, è la “vita” che si riarmonizza. 
Si, toccare una persona, ascoltandola nella sua interezza, è toccare la vita della persona stessa. Delle volte percepisci di più, altre volte un pò meno, dipende da quanto siamo sintonizzati e non distratti in ogni trattamento, ma le informazioni sono li, sotto le nostre mani. Chi ha esperienza di tecniche energetiche di contatto, sa bene come le mani si muovano con sapienza e diventa naturale modulare le pressioni, il tocco, il movimento, il ritmo, a seconda delle informazioni che arrivano, è un’alchimia! 
E che dire della memoria nelle mani? Non vi stupite se parlo di memoria, Poiché, sperimento questa memoria continuamente. Mi è capitato di rivedere dopo un’anno la persona, che avevo trattato l’anno precedente soltanto una o due volte, faticavo a ricordarmene, ma come poggiavo le mani sul suo corpo immediatamente rammentavo tutto, i problemi fisici, il ginocchio con un problema, la cervicale. Usando il linguaggio informatico, nelle mani la ram memorizza le informazioni. Non so a livello razionale dare una spiegazione, ma vi assicuro che è sempre così. 
La grandezza della tecnica Shiatsu, sta nel fatto, che noi operatori con l’esperienza, ci sensibilizziamo sempre di più e cresciamo nel percepire. Che vuol dire questo? Significa, che per noi non diventa mai routine di lavoro, l’applicazione della tecnica. Ogni trattamento è unico e irripetibile. E’ stare lì, toccando e percependo ciò che arriva in ogni seduta. Le informazioni possono essere percepite a vari livelli, fisico, emozionale, ecc.
Per chi riceve i trattamenti, invece, cambia la percezione di se stessi nel tempo. Mi spiego meglio. Mi è capitato di trattare persone anziane, di 80 anni circa, tra l’altro con problemi di deambulazione. E’ stata un’esperienza molto interessante! Inizialmente toccare loro un piede, o toccare una zona sensibile come l’addome, non ne avvertivano la differenza, tutto uguale.
A poco, a poco ho visto modificarsi completamente questa sorta di insensibilità percettiva. Stimolare la loro sensibilità nel percepirsi, ho verificato, procurava un miglioramento sia a livello fisico, camminavano meglio, i movimenti più fluidi, maggiore stabilità, sia a livello psichico. Con miglioramento della vita di socializzazione e relazione in generale. Probabilmente, percependosi di più potevano valutare meglio le loro possibilità e quindi recuperavano il desiderio di uscire e comunicare. Il primo effetto che si ottiene ricevendo shiatsu è il “rilassamento” Indistintamente tutti, sperimentano questo rilassamento profondo, chi più velocemente chi meno ma tutti vi arrivano. La sensazione di rilassamento procurata dallo shiatsu a mio avviso è particolare e speciale rispetto anche ad altre tecniche da me conosciute e applicate. Una volta un cliente mi disse una cosa che mi colpì molto e mi permise di riflettere! Mi disse che lo shiatsu per lui, era un lavoro che andava dentro il corpo, che il semplice massaggio invece, era bello, piacevole da morire, ma rimaneva sul corpo.

Fonte: Solaris

0 commenti:

Template by - Abdul Munir | Daya Earth Blogger Template